20 January 2021

15-17 gennaio, il GELO a un passo dall’Italia

Lo dice nientemeno che il prestigioso modello fisico-matematico elaborato dal Centro di Calcolo di Reading e lo conferma quello americano GEFS, entrambi esaminati in chiave probabilistica. Non una quindi, ma la media di 70 previsioni, dà forma ad una anomalia di temperatura estremamente vistosa sul cuore della regione balcanica tra il 15 e il 17 gennaio prossimi.

Quando la media di molte corse – che normalmente spalma queste anomalie rendendole meno evidenti – ci fornisce uno scenario del genere, a fondo scala, significa che indubbiamente ci troviamo dinnanzi ad un evento di tutto rispetto, almeno per quelle zone, già fredde di loro in questo periodo.

E infatti, andando a controllare nella carta qui sopra le temperature stimate dalla media delle 20 corse calcolate dal modello americano GFS alla superficie di 850hPa (poco sotto i 1.500 metri) per sabato 16 gennaio, ritroviamo un nucleo di ben -25°C esteso dall’Ucraina, alla Romania, per proseguire fino a Ungheria e Slovacchia. Non indifferente anche l’isoterma di -18°C che striscerà appena al di là dell’Adriatico tra Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Macedonia ed Albania.

Sulla carta una vera e propria ondata di gelo, che non è certamente da confondere con l’ondata di freddo attesa sull’Italia, che è un fenomeno diverso, di proporzioni minori e di sapore più edulcorato.

Luca Angelini