4 December 2020

Le stazioni meteo preferite dagli appassionati

18-20 dicembre: nuova aria FREDDA in arrivo sull’Italia, prime anticipazioni

Il condizionale è d’obbligo, dato che stiamo esaminando una possibile tendenza a medio termine, ma l’ipotesi è suffragata da un margine di affidabilità non trascurabile, in relazione alla distanza temporale.

In altre parole quello che potrebbe succedere è che l’alta pressione se ne rimarrà sulle sue in Atlantico, occupando l’intero specchio di oceano tra il nord America e l’Europa. In questo modo, lungo il suo bordo orientale – quello dove le correnti nei bassi strati escono dalla struttura – scorrerà aria fredda in due step distinti.

Il primo passo avverrà nel corso del prossimo fine settimana, come abbiamo anticipato nel nostro nuovo video, allorquando queste correnti trasporteranno sull’Italia aria di origine polare marittima, quindi fredda si, ma non particolarmente spinta.

Nel frattempo le correnti in uscita dal nord America tenderanno ad accelerare gonfiando l’anticiclone ma quest’ultimo, trovando il blocco freddo davanti a sè, finirà per puntare il suo asse molto a nord, oltre il Circolo Polare Artico all’altezza della Norvegia. Nei bassi strati questa manovra sarà ancora più accentuata e andrebbe a prelevare un nocciolo di aria molto fredda con parziale contributo continentale che, tra lunedì 18 e mercoledì 20 dicembre potrebbe poi transitare con direzione retrograda sull’Italia o su parte di essa (più facile al centro-sud).

Seguiremo naturalmente l’evoluzione e, giorno dopo giorno, saremo più precisi e dettagliati in merito. Continuate a seguirci.

Luca Angelini

18-20 dicembre: nuova aria FREDDA in arrivo sull’Italia, prime anticipazioni