29 September 2020

22-25 maggio, si rivede l’anticiclone delle Azzorre?

Dopo le scorribande dell’alta pressione nord-africana, che in pratica ci ha già ribaltati in un periodo meteorologico sostanzialmente estivo, sembra profilarsi una figura atmosferica più pacata e consona al clima delle nostre latitudini in questo periodo dell’anno, l’anticiclone delle Azzorre.

Figura stabilizzante di tipo dinamico, l’alta delle Azzorre pone le sue radici sull’Atlantico e pertanto si accompagna alla presenza di masse d’aria marittime, quindi temperate e mai esasperate.

Al momento possiamo darla solo come ipotesi, benchè suffragata da un discreto margine di affidabilità; smaltite le ultime note di instabilità legate al centro di bassa pressione attualmente in azione sulle nostre regioni centro-meridionali, la mano benevola dell’alta azzorriana pare venire ad accarezzare il suolo europeo per qualche giorno a partire dal fine settimana.

Sull’Italia potrebbe far sentire la sua azione tra venerdì 22 e lunedì 25 maggio compresi, pur con una breve interruzione nella giornata di domenica 24 per il possibile transito della coda di una perturbazione atlantica sulle parte del nostro settentrione.

Certo, ulteriore mancanza di pioggia, soprattutto per il nostro centro-sud, non è proprio una situazione ottimale, ma indubbiamente sempre meglio del rovente soffio africano, ormai risaputo essere troppo invadente in ogni stagione dell’anno.

Luca Angelini

Powered by Siteground