23 July 2018

Aineva: massima allerta per rischio VALANGHE su Piemonte e Valle d’Aosta

C’era da aspettarselo e, d’altra parte, avevamo già anticipato questa possibilità nel nostro precedente editoriale inerente le maxi nevicate in atto sulle Alpi occidentali. Il rischio di valanghe su Piemonte e Valle d’Aosta (ma anche sugli adiacenti settori francesi e svizzeri) è al massimo livello, 5 su 5. I bollettini dell’Aineva per la giornata di martedì 9 gennaio sono chiari e perentori.

Residue precipitazioni nevose interessano ancora, fino al pomeriggio di martedì, tutti i settori. La quota delle nevicate cala leggermente fino ad attestarsi intorni a 1.000-1.200 metri. Nonostante ciò la densità e l’umidità della neve fresca sono tali da rendere il manto nevoso molto instabile. L’instabilità del
manto nevoso raggiunge il suo apice nella mattina di martedì, per cui sono attese le valanghe spontanee di grandi dimensioni, con possibile interessamento anche della viabilità e delle infrastrutture di fondovalle.

Il distacco è legato al sovraccarico sulla maggior parte di pendii ripidi, localmente anche nelle radure dei boschi, tuttavia il problema principale è legato all’attività valanghiva spontanea. Le
escursioni, così come le discese fuori pista, sono assolutamente da evitare.

I settori interessati dal rischio massimo sono i seguenti: per il Piemonte settentrionale Ossola e Biellese, per il Piemonte occidentale da Valchiusella a Valle Varaita, per il Piemonte meridionale da Valle Maira a Valle Tanaro. Per la Valle d’Aosta menzioniamo la Val di Rhemes, la Valsavaranche, la val di Cogne, la val di Gressoney, la val d’Ayas e le testate della Valtournanche e della Valpelline.

Da non sottovalutare le zone interessate dal rischio 4, ossia tutto il resto dell’arco alpino occidentale dalle Marittime alle Lepontine, più le Dolomiti e le Prealpi Bellunesi.

Per un quadro completo della situazione in tempo reale e per l’evoluzione prevista zona per zona vi invito a consultare la nostra pagina dedicata alla montagna. In fondo alla pagina troverete le indicazioni riportate dall’Aineva; cliccando sui settori di proprio interesse, otterrete tutte le informazioni del caso.

Luca Angelini

Aineva: massima allerta per rischio VALANGHE su Piemonte e Valle d’Aosta