1 December 2020

Alpi completamente senza NEVE a metà ottobre, l’impietoso confronto

Si parla tanto di inquinamento della regione Padana e a ben dire, visto e considerato che ormai da settimane non piove e non si ha un ricambio d’aria. E, come quello che avviene, in piccolo, entro una stanza sempre chiusa dove l’aria diventa viziata. Così, anche in un comparto geografico chiuso, la val Padana appunto, la qualità dell’aria si fa pessima e si vede (foto qui sotto).

Allora si va in montagna, perchè le montagne, oltre ad essere dei veri polmoni verdi, si elevano al di sopra della cappa di smog e si slanciano verso i cieli azzurri e puliti che stanno caratterizzando questo strano mese di ottobre. Cieli azzurri appunto, ma dai cieli azzurri non cade la pioggia ne tanto meno la neve.

Così le nostre montagne si presentano spoglie, brulle, vedi ad esempio qui sopra la situazione aerea nelle Dolomiti (val di Fassa) documentata da Francesco Fontanesi. I pascoli iniziano a diventare marroni, i boschi sfoggiano la loro veste multicolore e le rocce riescono ancora a scaldarsi al sole, mentre i ghiacciai, quelli scampati alla terribile estate 2017, sono li adagiati come malati terminali in attesa di una cura che li tiri su.

A questo punto vi offro uno spunto di riflessione riprendendo una nota del fisico Davide Santini (qui l’articolo originale) proprio riguardo l’assoluta mancanza di neve sulle nostre montagne. Attenzione, non è una regola che a metà ottobre sulle Alpi ci debbano essere per forza centimetri e centimetri di neve fresca fino a valle, tuttavia il confronto con la situazione di qualche anno fa è decisamente impietosa.

“Un confronto agghiacciante (e non è un gioco di parole)” dice Davide: “le due foto qui a fianco, messe a confronto da me e prese cortesemente da NASA Eosdis Worldview SAT MODIS (colori reali) dimostrano lo stato pietoso delle riserve nevose delle nostre Alpi. Siccità continua, estate caldissima, mesi secchi e soleggiati: ecco le conseguenze.
Le due foto sono della seconda metà di ottobre del 2010 (sopra) e della seconda metà di ottobre 2017 (sotto)”.

Non pensiamo servano ulteriori parole.

Luca Angelini e Davide Santini

Alpi completamente senza NEVE a metà ottobre, l’impietoso confronto