26 September 2018

Alpi e Appennini, quante NEVE a due settimane dall’estate!

Due settimane all’estate meteorologica (per quella astronomica dovremo attendere come sappiamo un paio di settimane in più) e le nostre montagne non nascondono un innevamento davvero notevole.

Le nevicate dell’inverno e la primavera altrettanto generosa, con solo una pausa nella seconda metà di aprile, hanno finalmente restituito alle nostre montagne il bianco che le era dovuto e che negli ultimi anni era invece inesorabilmente mancato. Grazie a quella neve, possiamo oggi tirare un sospiro di sollievo e andare incontro all’estate più sereni, qualsiasi tipo di tempo abbia intenzione di fare.

Il rinverdimento delle falde parte dalle ALPI, dove al di sopra dei 2.000 metri resistono canaloni ricolmi di neve trasformata, il cui spessore varia molto da esposizione a esposizione.

Fanno impressione comunque i 480 centimetri (si tratta di quasi 5 metri di neve) sul ghiacciaio dell’Ortles-Cevedale, mentre all’adiacente passo dello Stelvio 120 centimetri non hanno ancora permesso la riapertura della strada che svalica dalla Lombardia verso l’Alto Adige. Poco lontano anche i 300 centimetri che ricoprono i ghiacciai del Tonale e di Presena non sono da meno, mentre passando all’altro capo delle Alpi, spiccano i 350 centimetri di Punta Helbronner, a 3.500 metri, la porta della Valleè Blanche del Monte Bianco, ma analoga situazione la fanno registrare anche i ghiacciai del Monte Rosa, del Vallese svizzero e, sempre in Svizzera, dell’Oberland Bernese.

Se le Alpi sorridono, gli APPENNINI non sono da meno, pur con le dovute proporzioni. Tra tutti i settori, spiccano quelli dell’Appennino centrale. Pensate che al Terminillo, quota 2.000, giacciono ben 200 centimetri di neve. Anche in questo caso una strada, la provinciale 10 che collega Leonessa con Pian de Valli, nel Reatino, è stata riaperta con fatica solo da qualche giorno, mentre l’attuale situazione meteo fresca e instabile ha portato in quota un’ulteriore mano di bianco.

Luca Angelini

Alpi e Appennini, quante NEVE a due settimane dall’estate!