Altra passata di nevicate a quote collinari sul medio Adriatico e al sud: ecco i dettagli

Come la piena di un fiume, anche una corrente di aria fredda non fluisce mai in modo regolare ma si presenta a ondate successive. Così fa l’aria fredda che da alcuni giorni sta interessando l’Italia. Ognuno di questi impulsi freddi provenienti dall’area balcanica, quindi inizialmente asciutti, tende poi a rinvigorirsi transitando sull’Adriatico e riesce quindi a portare precipitazioni sulle nostre regioni centro-meridionali, ovvero quelle più esposte.

Questo accadrà anche oggi, lunedì 7 marzo. Nuove nevicate sono attese nelle zone interne e soprattutto appenniniche a partire dalle Marche fino al nord della Calabria. Le aree maggiormente interessate saranno ancora una volta quelle interne abruzzesi, molisane e lucane, dove si potranno accumulare altri centimetri. La quota media dei fiocchi si attesterà intorno a 300-500 metri, tuttavia non si escludono brevi rovesci nevosi anche fino a 200-300 metri al confine tra Marche, Abruzzo ed Umbria. Quota neve solo sopra i 600-800 metri sul nord della Calabria.

Luca Angelini