24 November 2020

Ancora in forse il passaggio instabile/perturbato del weekend

Chi ci segue quotidianamente si ricorderà che nel nostro ultimo VIDEO accennavamo ad un possibile nuovo cambiamento nello stato del tempo tra venerdì 24 e domenica 26 maggio.

Ebbene, quello che per ora pare confermarsi è la discesa di una saccatura dal nord dell’Atlantico in direzione dell’Europa centrale. Tuttavia il seguito, ovvero proprio la parte che ci interessa, scade rapidamente nell’incertezza a causa dell’interferenza da parte della catena alpina e di quella pirenaica, che si troveranno lungo il suo percorso.

Al momento pare che l’asse del maltempo sia puntato tra Francia e Spagna, con una diagonale che ne disegna il vertice al largo delle Baleari. Se così fosse, le precipitazioni si distribuirebbero come segue:

VENERDI 24: saranno più probabili al nord e nelle zone interne del centro e questo soprattutto tra il pomeriggio e la sera (attendibilità 65% medio-bassa, cartina in alto, clic per aprirla).

SABATO 25: ancora possibilità di qualche acquazzone al nord e nelle zone interne del centro, cui si aggiungerà nel corso della giornata anche la Sardegna (attendibilità 55% medio-bassa, cartina qui sotto).

DOMENICA 26: precipitazioni più probabili sulla Sardegna e, nelle ore pomeridiane, anche al centro e al sud. Tempo più aperto al nord, ma occhio ad eventuali rovesci pomeridiani in montagna (attendibilità 45% bassa).

Come vedete, per ora quanto detto va inteso a solo scopo di anticipazione. Nei prossimi editoriali torneremo sull’argomento e dettaglieremo in modo più approfondito ed appropriato.

Luca Angelini

Powered by Siteground