Anticiclone e mari freddi: le nubi basse iniziano a dilagare

Osservate questa splendida istantanea ripresa dal satellite polare europeo Metop-B alle 09.00 circa della mattina di oggi, Capodanno: se in quota l’alta pressione spinge portando cieli sereni e temperature fuori stagione, nei bassi strati l’effetto “coperchio” indotto dallinversione termica favorisce l’accumulo di umidità (e inquinanti in val Padana). In particolare, il contrasto di quest’aria umida con le acque relativamente fredde dei nostri mari comporta la formazione e il successivo ristagno di estesa nuvolosità bassa. A tratti questa nuvolaglia riesce a raggiungere anche i litorali, come nel caso della Liguria, della Toscana (qui anche nebbie all’interno), Lazio, Campania, Calabria tirrenica, nord Sicilia e Sardegna. Lungo l’Adriatico invece è la nebbia padana a sconfinare creando l’effetto nube bassa che, informa irregolare e discontinua, si allunga fino alla Puglia.

Luca Angelini