21 October 2021

.

Aprile 2021: ecco chi si è riscaldato e chi si è raffreddato

Uno sguardo al bilancio termico rilevato nello scorso mese di aprile grazie alle mappe allegate, che ci offrono diversi spunti di analisi. Prima di tutto osserviamo che le temperature globali sono sempre al di sopra della norma. Lo scarto rispetto alla media 1981-2010 è di +0,32°C.

Scendendo un po’ nel particolare non possiamo non notare i due settori “freschi” nell’emisfero nord, che corrispondono da una parte al nord America e dall’altra l’Europa (Italia compresa). Passando al di là dell’Equatore salta all’occhio le temperature fresche sul Pacifico orientale, all’altezza del sud America, dove è in corso il noto fenomeno de La Nina.

Non può però passare inosservata soprattutto la netta anomalia negativa delle temperature in sede antartica, in forte contrapposizione con il vistoso riscaldamento dell’area artica.

Per quanto riguarda l’Italia (ultima cartina in basso), compresa entro l’area sotto media europea, lo scarto delle temperature di aprile rispetto alla media è di -0,70°C. Infine, una curiosità: il mese di aprile più caldo è stato quello del 2018, con +2,91°C, quello più freddo nel lontanissimo 1809, con -4,20°C.

Luca Angelini