20 October 2020

Arriva aria calda dal nord Africa, impennata delle temperature sull’Italia

Esaurite nel corso della mattinata le ultime sacche dell’aria fresca giunta sull’Italia con i venti di Bora di mercoledì 15 aprile, il sole e l’alta pressione torneranno a scaldare l’atmosfera. A questo si sommerà un contributo di aria calda proveniente dall’entroterra algerino, aria calda convogliata da un massimo di pressione in fase di consolidamento proprio sul nord Africa e collegato alla figura già presente in Europa.

Dunque un apporto africano che contribuirà a forzare le temperature portandole nettamente al di sopra della media su tutto il nostro Paese. I valori massimi di venerdì 17 e sabato 18 aprile ci proietteranno avanti di un mese dal punto di vista climatologico. In Sardegna i valori potrebbero sforare anche fino a 8-10 gradi.

Se la secchezza dell’aria renderà ancora evidente l‘escursione termica tra il giorno e la notte, i valori massimi diurni potrebbero infatti raggiungere i 25-26 gradi nelle zone interne delle Isole Maggiori, qualcosa in meno sulla val Padana e nelle aree interne tirreniche. La giornata più calda in assoluto sarà quella di sabato 18 aprile, sia come estensione dell’anomalia positiva di temperatura, che come valori di picco, localmente anche vicini a 28 gradi nelle zone interne della Sardegna.

Luca Angelini

Powered by Siteground