1 March 2021

Bambini oggi, meteoman domani, lodevole iniziativa del Cento Epson Meteo

Se in Italia la cultura meteorologica può essere tranquillamente collocata agli ultimi posti in Europa (e i risultati si vedono) è (anche) per la mancanza di una adeguata educazione al tema ad iniziare dalle scuole. A tutt’oggi infatti, non esistono percorsi formativi specifici in alcun grado di istruzione e persino gli sbocchi universitari risultano comunque trasversali. Nell’ambito di questo processo educativo e a fronte di problemi globali legati ai cambiamenti climatici e ambientali, il centro italiano più accreditato nello studio della meteorologia e nell’elaborazione delle previsioni del tempo, il Centro Epson Meteo, è convinto che si debba agire proprio sulla cultura e sull’educazione delle generazioni future.

La soluzione dei problemi ambientali e climatici è potenzialmente nelle mani dei bambini di oggi, donne e uomini che domani dovranno convivere con un pianeta sempre più popolato e sotto pressione, di cui dovranno imparare a prendersi cura.

Nel 2015 nasce quindi l’idea del progetto MeteoHeroes, che parte da queste premesse, ma anche dalla convinzione che i “nativi digitali” siano più facilmente raggiungibili attraverso canali a loro congeniali, su supporti che premiano multimedialità e interattività. Per questo Epson Meteo ha scelto di partire da un’applicazione mobile, capace di divulgare cultura ambientale e meteorologica presso un ampio pubblico di bambini, proponendo loro personaggi irresistibili, in cui sia facile immedesimarsi perché umani e supereroici allo stesso tempo.

Fulmen, Nix, Nubes, Pluvia, Thermo e Ventum sono sei bambini normali, che scoprono un giorno di avere dei superpoteri, quelli di evocare i fenomeni atmosferici e di poter intervenire sulla natura attraverso di essi. Presi sotto la guida del CEM, impareranno presto a gestirli e a usarli per risolvere i tanti piccoli e grandi problemi della Terra. Nel loro percorso, oltre che con le tematiche ambientali, saranno alle prese con le dinamiche del mondo dell’infanzia, dall’amicizia al conflitto, per confrontarsi e crescere insieme. Particolare attenzione nella fase di ideazione del progetto è stata infatti prestata alla definizione dei caratteri dei personaggi e delle dinamiche di gruppo, proprio con l’intento di dare ai bambini sei piccoli supereroi in cui sia facile identificarsi e con cui familiarizzare con le nozioni meteorologiche di base.

Per dare corpo a questo ambizioso progetto, il Centro Epson Meteo si è avvalso della collaborazione di una serie di qualificati partner con competenze complementari nel mondo dell’infanzia e del digitale.

Non rimane altro che formulare i nostri più sentiti auguri a questa lodevole iniziativa, perchè i bambini di oggi, possano diventare i “meteoman” di domani.

Terry Amaini Centro Epson Meteo

Report Luca Angelini

Bambini oggi, meteoman domani, lodevole iniziativa del Cento Epson Meteo

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.