24 October 2020

Brindisi di san Silvestro sotto la NEVE, dove?

neveIn prosecuzione del dettaglio prognostico per le prime 12 ore di mercoledì 31 dicembre, vi forniamo il seguito della giornata, che ci porterà al Veglione di fine anno.

Come potete vedere dalla mappa allegata, la situazione non subirà grandi cambiamenti rispetto alla mattina: ancora le regioni adriatiche in pole position per le nevicate, oltre alle zone interne del sud e delle Isole Maggiori.  Da notare tuttavia la risalita del minimo di pressione al livello del mare dallo Ionio verso le coste calabresi, in una manovra atta a raggiungere e a mettersi in asse con il rispettivo nocciolo freddo in quota presente sui cieli della Sicilia, evidenziando così la chiusura del vortice e l’incipiente, lento indebolimento dei fenomeni annessi.

Da osservare però che tale minimo, richiamerà verso Salento, Calabria e Sicilia aria appena più temperata dai quadranti sud-orientali la quale, in netto contrasto con il nocciolo freddo, attiverà convezione profonda quindi rischio di temporali proprio nella notte di san Silvestro, che potranno avvicinarsi minacciosamente alle coste ioniche di Calabria e Sicilia.

Ma allora dove si saluterà il nuovo anno sotto la neve? Essenzialmente nelle zone interne di Abruzzo, Molise (quota in risalita fin verso i 300 metri), di Basilicata e Foggiano (quota in risalita fino a 400 metri), di Calabria e Sicilia (quota in risalita fino a 400-600 metri). Le ultime spruzzate di neve fin verso i 300 metri in Sardegna (essenzialmente a ridosso dell’entroterra orientale) chiudono il quadro di questa fine d’anno, un 2014 che si è ridotto davvero all’ultimo nel cercare di riparare ad un anno termicamente tutto su di giri.

Luca Angelini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.