22 October 2020

Brrrr.. che FREDDO lunedì sull'Italia!

26 genVien solo da pensare: cosa sarebbe successo se il continente europeo fosse innevato come solitamente accade in questo periodo dell’anno? Con i “se” e con i “ma” però in Meteorologia non si va da nessuna parte. Prendiamoci allora questo alito continentale che prenderà forma nelle prossime 24 ore sulle pianure balcaniche e che striscerà sornione con venti da nord-est nei bassi strati verso la nostra Penisola abbracciandola nella giornata di lunedì 26.

La manovra trae origine dalla ripresa del flusso zonale (correnti occidentali) alle alte latitudini, che stirerà verso est l’asse dell’alta pressione atlantica costringendola a coricare il suo promontorio sulla regione scandinava. Nei bassi strati si genererà un temporaneo collegamento con l’alta pressione russa e da qui la retrogressione di questo flusso freddo orientale verso la nostra Penisola.

Quest’ultimo, inserendosi in campo depressionario, risulterà più attivo sulle nostre regioni centrali adriatiche e su quelle meridionali. Lunedì potrà dunque aversi qualche spruzzata di neve fino a 400-500 metri sull’entroterra di Marche, Abruzzo e Molise mentre sul resto del sud, in particolare su Sicilia e Calabria, la componente instabile della massa d’aria, potrà dar luogo ad ulteriori rovesci, nevosi fino a 900-1.000 metri.

Il campo termico scenderà fino a 4-5°C al di sotto della media sulle regioni del medio versante adriatico, fino a 2-3°C sul resto dell’Italia. comprese le nostre regioni settentrionali, le centrali tirreniche e la Sardegna, che comunque potranno beneficiare di una giornata ventosa ma per gran parte soleggiata.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.