22 October 2020

Caldo si o caldo no? Le ultimissime fino al 10 luglio

Il grande tormentone delle nostre estati è ormai lui, il caldo africano. Il grande incubo delle nostre giornate (e delle nostre notti) quest’anno ha fatto, per il momento, solo una breve comparsa (quattro giorni) al sud e sulle Isole dove, per altro, è previsto sparire entro il weekend. E dopo?

Arrivano buone notizie: le elaborazioni numeriche esaminate in chiave probabilistica (come è opportuno fare quando si tratta l’evoluzione a medio termine) indicano una fase meteorologica consona alla normale estate mediterranea. Vale a dire che dal weekend a buona parte della prossima settimana (indicativamente fino a venerdì 10 luglio compreso) il profilo termico sul nostro Paese si attesterà su valori prossimi alla media del periodo. Da segnalare solo una breve risalita al di sopra della media di 3-4°C sulle regioni settentrionali tra domenica 5 e lunedì 6 luglio.

Cosa significa quanto abbiamo scritto? Vuol dire che farà caldo (certo siamo in piena estate….), ma si tratterà di un caldo ragionevole, complessivamente sopportabile. Anche se i livelli di tolleranza alla canicola sono diversi da persona a persona, sulla carta l’indice di disagio dovuto alla miscela temperature+umidità ( e non la temperatura percepita…), si manterrà su valori moderati stante la prevalenza di apporti di aria temperata dal’oceano.

Luca Angelini

Powered by Siteground