Cambia il tempo, giovedì prime piogge sulla Sicilia e al centro

Alta pressione ormai agli sgoccioli, già da oggi, giovedì 17 novembre, l’attrazione fatale esercitata da un vasto e profondo centro di bassa pressione in arrivo dal nord dell’Atlantico, inizierà a dare i suoi frutti. Dopo aver demolito quasi per intero il diaframma anticiclonico che si era coricato dal vicino Atlantico verso l’Europa centrale, ora questa struttura ciclonica attirerà a sè una vecchia depressione rimasta in stand-by sul nord Africa.

Per questo motivo le correnti stanno ruotando dai quadranti meridionali, con apporto sempre più evidente di aria umida. Una volta avvenuto l’aggancio tra le due strutture partirà il maltempo, che si manifesterà soprattutto nelle giornata di venerdì e sabato. Fermiamoci ora però alla giornata odierna, giovedì, per osservare che il flusso instabile legato al vortice nord-africano, determinerà annuvolamenti sparsi un po’ su tutta l’Italia, ma più consistenti sulle Isole Maggiori in direzione del centro peninsulare.

Avremo anche precipitazioni, principalmente a carattere di rovescio e a carattere sparso, che interesseranno soprattutto la Sicilia e l’estremo sud della Calabria, dove potranno manifestarsi anche ad isolato sfondo temporalesco. Se la Sardegna nel corso della giornata tenderà a liberarsi dalla nuvolosità, le regioni centrali peninsulari potranno assistere invece ad un progressivo addensamento con piogge sparse, soprattutto lungo l’asse Toscana, Umbria, Marche, alto Lazio, con successivo coinvolgimento anche dell’Emilia Romagna. Non si esclude la possibilità di qualche pioviggine in serata anche sul resto della val Padana.

A seguire, come detto le piogge guadagneranno gran parte del territorio italiano, rendendo la giornata di venerdì uggiosa e dal più tipico sapore autunnale. Approfondiremo comunque con apposito editoriale.

Luca Angelini

Cambia il tempo, giovedì prime piogge sulla Sicilia e al centro