25 January 2021

Che TEMPO farà nel WEEKEND? Prime anticipazioni

La discesa lampo di aria fredda che sta interessando le nostre regioni meridionali lascerà rapidamente le nostre regioni, sostituita da una nuova rimonta dell’alta pressione. Una rimonta che però si rivelerà altrettanto fugace e che si spegnerà infatti nel corso della giornata di sabato 6 febbraio.

Il tempo del fine settimana infatti vedrà assurgere al ruolo di protagonista le correnti umide e temperate atlantiche, proprio come avevamo ipotizzato alcuni giorni fa in questo approfondimento e in quest’altro. Un treno di perturbazioni scandirà la sequela delle onde cicloniche anche nella prima parte della prossima settimana, apportando dunque una fase non fredda, ma a tratti piovosa su diverse regioni del nostro Paese.

In linea di massima la cronologia dei fenomeni, che cureremo nei dettaglio con i prossimi aggiornamenti, dovrebbe essere la seguente:

SABATO. inizialmente soleggiato ovunque, ma con aumento rapido della nuvolosità già in mattinata al nord-ovest e, in giornata, anche sul resto del settentrione, sulla Toscana e sulla Sardegna, Qualche pioggia possibile su Liguria, alta Toscana e, verso sera, anche al nord-ovest. Il corpo nuvoloso, in realtà poco attivo, precederà l’ingresso della perturbazione vera e propria attesa per domenica.

DOMENICA saranno possibili condizioni di moderato maltempo su gran parte del nord, sulle regioni del medio e alto versante tirrenico e in Sardegna. Possibili rovesci in giornata, comunque meno probabili, anche sulla Campania. Possibili lunghe pause asciutte lungo l’asse padano centrale e sulla Romagna. Nevicate previste sulle Alpi a partire da 1.000-1.200 metri, 1.400 metri sulle Prealpi, 1.600-1.800 metri lungo l’Appennino.

Come avrete notato, le quote neve saranno piuttosto elevate per la stagione, dunque non farà freddo. La ventilazione sarà infatti prevalentemente orientata dai quadranti sud-occidentali e genererà un discreto moto ondoso su tutti i nostri bacini, ad eccezione dell’Adriatico.

Per il momento null’altro da segnalare. Vi aspetto all’appuntamento con i prossimi aggiornamenti, anche in video, per le conferme del caso.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.