8 April 2020

Ciclone d’Islanda sotto i 930hPa, potrebbe diventare il più forte di sempre

Man mano che i giorni passano e i modelli numerici ricalcolano la carta d’identità di questo impressionante vortice ciclonico extratropicale avviluppato come un pitone attorno all’Islanda, emergono dati sempre più estremi. La sua struttura verrà alimentata in sequenza da due distinti minimi ciclonici asincroni (distaccati). Basti pensare che, in termini di pressione atmosferica al livello del mare, il vortice potrebbe diventare uno dei più forti e profondi di sempre per il periodo.

Pensate che sabato sera la pressione al centro potrebbe scendere fino a 926hPa, con un calo fino a 60hpa in meno di 36 ore. Come ci fa sapere il meteorologo Francesco Nucera, il record di pressione al livello del mare in questa zona per una ciclogenesi esplosiva è di 911hPa, registrato nel gennaio del 1993.

Luca Angelini

Powered by Siteground