19 February 2020

Dicembre 2019, gelo decimato da quella vistosa anomalia nel serbatoio russo-siberiano

I dati ufficiali relativi all’andamento di dicembre 2019 rispetto ai valori medi climatologici non ci forniscono alcuna novità: le temperature globali rimangono superiori alla media, e per “media” si intende qualsiasi periodo di almeno 30 anni dall’inizio delle rilevazioni ad oggi.

Nel nostro caso, volendo fornire un dato dal valore aggiunto, abbiamo considerato una media di ben 65 anni, ovvero dal 1951 al 2015. Ebbene le temperature medie globali di dicembre sono state superiori i +0.88°C rispetto alla suddetta media, un dato di tutto rispetto.

Oltretutto, osservando la cartina delle corrispondenti anomalie, si notano i tre settori che hanno maggiormente sofferto questo surplus termico: l’Australia, l’area dello Stretto di Bering e l’intero comparto russo-siberiano, ovvero il nostro serbatoio di gelo, dove i valori si sono attestato a fondo-scala, quindi oltre i 6°C sopra la media.

Dunque, ora avete capito perchè il freddo ha fatto fatica a raggiungerci e il gelo proprio non è arrivato?

Luca Angelini

Powered by Siteground