20 October 2020

Domenica 22 cieli grigi, aria più fredda e qualche pioggia, scende la quota neve al nord

Il fronte di irruzione fredda proveniente dal nord Europa raggiungerà nel corso di DOMENICA 22 marzo l’Italia ad iniziare dalle regioni settentrionali, mentre il centro-sud risentirà di un corpo nuvoloso in risalita dal nord Africa.

La giornata trascorrerà quasi per intero sotto cieli nuvolosi o molto nuvolosi, che si accompagneranno anche a qualche precipitazione, più probabile a ridosso delle zone montuose, sull’entroterra adriatico e al sud. Non si esclude la possibilità di qualche isolato temporale. Nel pomeriggio tendenza ad aperture sul Triveneto. Le prime deboli nevicate si affacceranno sulle montagne del centro-nord intorno a 1.200-1.400 metri, ad eccezione del Piemonte occidentale dove qualche fiocco si potrà avere anche fino a 600-800 metri. Al sud brevi nevicate solo a partire da 1.500-1.600 metri, in discesa verso sera.

Venti sostenuti di Bora e Grecale, con rinforzi soprattutto al centro-nord. Mari molto mossi, anche agitato l’Adriatico e il Ligure al largo. Le temperature sono previste in progressiva diminuzione, meno avvertita lungo i litorali tirrenici e sulle Isole Maggiori.

LUNEDI 23 marzo nubi e qualche fenomeno su centrali adriatiche, sud e Sardegna, più sole ma freddo e ventoso altrove. Ulteriore calo delle temperature.

Luca Angelini

Powered by Siteground