29 November 2020

Due parole sulle PIOGGE (passeggere) di domenica 26 marzo

Due circolazioni completamente diverse per una domenica che si risolverà in un tempo complessivamente discreto su gran parte dell’Italia tuttavia, come vi avevo anticipato nel nostro ultimo video, ci troveremo al limite tra una circolazione depressionaria agente sulla penisola Iberica e un fronte di irruzione fredda in calata sulla regione Balcanica.

Per questi motivi ci saranno alcune regioni che faranno eccezione a quel “discreto” evidenziato sopra.

Tanto per cominciare la domenica inizierà un po’ imbronciata sulle nostre regioni settentrionali, reduci dai temporali notturni (specie i settori di nord-ovest) ma proiettati verso un successivo miglioramento. Mattina inaffidabile quindi su queste regioni, con qualche pioggia residua ancora possibile, cui seguiranno schiarite e passaggio a tempo asciutto nelle ore centrali del giorno.

Nel pomeriggio sviluppo di addensamenti cumuliformi a ridosso delle zone montuose dell’intera Penisola, cui seguirà l’inserimento di correnti fresche da est che si accompagneranno in serata allo sviluppo di nuovi rovesci (sparsi) al nord, questa volta da est verso ovest, ma anche lungo tutto il versante adriatico dell’Appennino e sulle rispettive zone interne dall’Emilia Romagna alla Basilicata.

Temperature in diminuzione, sempre dalla sera.

Luca Angelini

Due parole sulle PIOGGE (passeggere) di domenica 26 marzo