E anche l’estate astronomica se ne va, da oggi è AUTUNNO

Le stesse ore di luce e di buio, il sole sul punto più alto nei cieli dell’equatore, il tramonto al Polo Nord e l’alba al Polo Sud: sono solo alcune delle peculiarità di questa giornata, venerdì 23 settembre, in cui cade l’equinozio di autunno.

Per quanto riguarda le medie latitudini questo equilibrio tra il giorno e la notte favorisce un bilancio alla pari tra energia solare entrante e uscente determina un periodo climatico solitamente senza eccessi dal punto di vista delle temperature. Da domani la notte vincerà sul dì (dì= ore di luce) e questo bilancio tornerà ad alterarsi: l’energia entrante sarà sempre meno di quella uscente e così le temperature scivoleranno verso un inevitabile trend di discesa.

L’equinozio è da intendersi non come una intera giornata ma come un istante ben preciso. Questo istante è scattato oggi, venerdì 23 settembre alle ore 03.04 (ora italiana). La nuova stagione durerà sino alle ore 22.48 del prossimo 21 dicembre, istante d’inizio dell’inverno astronomico.

Luca Angelini