25 October 2020

E quella “goccia fredda” che intenzioni ha?

Potrebbe essere tutta alta pressione e invece ecco che da alcune corse la modellistica numerica ha individuato una di quelle figure atmosferiche la cui caratteristica più tipica è quella di rendere incerte le previsioni: la goccia fredda in quota.

La cartina esposta in figura (media di 50 previsioni) ci indica la posizione di una piccola goccia di aria fredda in quota, che nella giornata di mercoledì 24 giugno è prevista in discesa dalla Polonia in direzione dell’Austria e della Repubblica Ceca. Come vedete, l’attendibilità di questa manovra è decisamente più bassa del restante campo di previsione, dunque ecco l’incertezza di cui parlavamo.

A dire il vero pare che, dopo essersi avvicinata alle nostre Alpi orientali, questa minuscola insidia pare destinata a frenare e a scaricarsi sul posto, rendendo solo leggermente più instabile il tempo sulle nostre regioni nord-orientali tra giovedì 25 e venerdì 26 giugno, ma il tutto è ancora da confermare. Saremo più precisi nei prossimi aggiornamenti.

Luca Angelini

Powered by Siteground