18 January 2021

Epifania instabile ma con tendenza a miglioramento

La circolazione sull’Europa e sull’Italia rimane soggetta all’azione di un vortice ciclonico con minimo principale collocato sui settori centrali del Continente. In giornata un debole fronte freddo, seguito da aria più asciutta attraverserà l’Italia.

MERCOLEDI 6 GENNAIO mattinata instabile, con nubi e precipitazioni sparse al nord, Toscana, Umbria, Lazio, Campania e sud della Sardegna. Isolati temporali possibili lungo le coste tirreniche. Qualche nevicata sarà possibile tra Lombardia e Triveneto a livelli collinari (fino a 300 metri) e anche nelle zone interne del centro tra 500 e 700 metri. Nel pomeriggio tendenza ad attenuazione dei fenomeni con sviluppo di schiarite a partire dal nord-ovest, Romagna, medio versante adriatico e nord Sardegna. Qualche precipitazione si potrà avere ancora invece tra Campania, Molise, nord della Puglia e Basilicata, con spruzzate di neve a partire da 800 metri. Venti moderati da sud-ovest, mari mossi, temperature in lieve calo al centro e sul sud peninsulare.

GIOVEDI 7 GENNAIO soleggiato sulle Alpi, nubi basse irregolari in val Padana, variabilità altrove con tendenza a nuove precipitazioni tra pomeriggio e sera su Sardegna e centro-sud peninsulare.

Luca Angelini