6 April 2020

Esclusivo, ecco il filmato che dimostra come stanno regredendo i ghiacciai alpini

Un grande lavoro svolto dal Servizio Glaciologico Lombardo, raccolto nel VIDEO che vi proponiamo qui sotto. L’osservazione introduttiva è che, contrariamente a quanto si creda, la regressione delle fronti glaciali non avviene per mezzo di crolli catastrofici. In realtà i crolli derivano dallo scivolamento della massa glaciale sottoposta alla forza di gravità, quindi sostanzialmente per via della spinta generata dal suo stesso peso.

Il fenomeno ablativo invece, quello che costituisce la vera perdita di ghiaccio, avviene con una fusione continua, lenta e silenziosa, dovuta al costante aumento delle temperature, con perdite notevoli di spessore principalmente fra la fine di giugno ed il mese di luglio. Il processo è praticamente inapprezzabile ad occhio nudo. Ecco allora il motivo di questo filmato che per la prima volta mostra in modo molto chiaro ed evidente cosa significhi perdere 6.45 metri di spessore di ghiaccio in una sola estate. Lo studio è stato condotto alla fronte orientale del ghiacciaio di Fellaria-Palù (gruppo del Bernina) per mezzo di una fotocamera che ha ripreso ininterrottamente l’evoluzione della fronte scattando oltre 13mila immagini, una ogni 15 minuti, dal 16 giugno al 17 ottobre. 

Report Luca Angelini

Powered by Siteground