19 September 2017

Escursioni in montagna in programma nel weekend? Lasciate perdere

Un doveroso approfondimento per tutti gli appassionati della montagna, che come sempre attendono trepidanti il weekend per immergersi nelle loro attività all’aria aperta. Ebbene ve lo anticipo subito senza troppi giri di parole: se avete programmato uscite, gite, escursioni, traversate, ascensioni su Alpi, Prealpi, Appennino settentrionale e zone limitrofe lasciate perdere. Il tempo sarà pessimo.

Per SABATO vi segnalo in particolare la presenza di nubi sin dal mattino, specie sui settori occidentali (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia e Liguria), con le prime piogge subito al seguito. Tra pomeriggio e sera arriveranno i temporali, anche forti. I punti più critici, con rischio di  nubifragi, saranno il versante francese delle Alpi Cozie, l’intero comparto delle Marittime, l’intero arco appenninico ligure, specie quello di Levante, la zona Verbano, Lario, Orobie.

Con il trascorrere delle ore nubi, piogge e temporali si estenderanno anche alle montagne del Triveneto, oltretutto incalzati da aria più fredda in quota, che andrà a ripercuotersi sul limite dello zero termico. Arriveranno infatti anche nevicate, a partire dai settori di confine valdostani e piemontesi, fin verso i 2.500 metri, ma con quota in ulteriore calo sin verso i 2.000-2.200 metri nella notte su domenica. Altrove quota neve intorno a 2.800 metri, in calo verso  2.500-2.600 metri. Una manna per i ghiacciai, sofferenti dopo un’estate davvero pesante.

Da mettere in conto anche vento forte in quota, vento meridionale, che sarà particolarmente intenso lungo i crinali appenninici liguri e tosco-emiliani, oltre che sulle cime alpine. Segnalo possibili episodi di Foehn sui versanti svizzeri ed austriaci, con ulteriore accelerazione del vento su quelle zone.

Infine, concludo con la DOMENICA, anch’essa soggetta a tempo inaffidabile, ancora perturbato sulle montagne del Triveneto e sull’Appennino tosco-emiliano, così come LUNEDI, ma con particolare riferimento al settore più orientale delle Alpi.

Luca Angelini

Escursioni in montagna in programma nel weekend? Lasciate perdere