19 June 2018

Febbraio: inizierà davvero con il FREDDO?

Nonostante i tempi per analisi tecniche coerenti non siano ancora maturi, ci sentiamo quasi in obbligo di rompere il silenzio per chiarire la questione riferita a questo tormentone del freddo a inizio febbraio, visto e considerato che molte, troppe voci riecheggiano sul web mettendo in confusione e disorientando i lettori.

Intanto una doverosa PREMESSA: stante l’attuale stato della predicibilità atmosferica (per saperne di più si approfondisca questo articolo) si può tentare di gettare un gancio previsionale non oltre il prossimo 2 febbraio, venerdì. Oltre tale data qualsiasi ipotesi, in un senso o nell’altro, è da considerare carta straccia. Si noti infatti il già non trascurabile margine di incertezza rappresentato nella carta in figura (click per aprirla).

LA POSSIBILE EVOLUZIONE: facendo seguito al quadro già approfondito nel nostro ultimo VIDEO, il campo di alta pressione che attualmente agisce sull’Europa verrà spianato dalle correnti temperate atlantiche le quali subentreranno a metà settimana. E sin qui, 31 gennaio, niente freddo.

E IL FREDDO? Arriviamo così ai primi due giorni di febbraio, durante i quali rimarranno protagoniste le correnti atlantiche le quali tuttavia, dovendo superare sempre più a nord il culmine di un nuovo asse anticiclonico in risalita lungo i meridiani atlantici, inizieranno a trasportare aria un po’ più fredda, di probabile estrazione polare marittima, dai quadranti settentrionali. Così se il primo febbraio vedrà ancora protagonista la mitezza (temperature ovunque superiori alla media), già il giorno 2 febbraio risentirà dell’aria più fredda e le temperature si porteranno in linea o lievemente al di sotto della media, in particolare al nord.

E DOPO? Per il dopo vi do un consiglio: non date ascolto alle molte voci che si leveranno annunciando quel che ancora l’atmosfera non ha neanche in progetto e soprattutto, ricordatevi di loro quando arriveremo a scadenza, in modo tale da non farvi più ingannare al prossimo giro. Abbiate invece pazienza ancora qualche giorno poi, quando realmente sarà possibile tracciare una analisi di senso compiuto, ne riparleremo qui, su questo sito. Non vi rimane che continuare a seguirci.

Luca Angelini

Febbraio: inizierà davvero con il FREDDO?