22 October 2020

Fiume PO, la piena punta Ferrarese, Rodigino e Delta

La cessazione delle precipitazioni non coincide con la cessazione dell’allertamento da parte della Protezione Civile che lungo l’asta del fiume Po rimane elevata. Nella notte la piena è transitata lungo il tratto emiliano, mentre oggi, martedì 26 novembre, scorrerà silenziosamente verso la val Padana orientale.

Secondo l’Aipo i livelli passeranno da moderati a elevati (livelli di soglia fino a 3) nel tratto ferrarese-veneto e a Pontelagoscuro imboccando infine l’area del Delta. In relazione ai livelli registrati e previsti risultano allagabili le aree golenali.

C’è anche una nota della Protezione Civile, che qui di seguito alleghiamo:

ELEVATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ROSSA:
Emilia Romagna: Pianura emiliana orientale e costa Ferrarese, Pianura emiliana centrale, Pianura e bassa collina emiliana occidentale.Lombardia: Bassa pianura orientale.

MODERATA CRITICITA’ PER RISCHIO IDRAULICO / ALLERTA ARANCIONE: Lombardia: Bassa pianura occidentale. Veneto: Po, Fissero-Tartaro-Canalbianco e Basso Adige.

Con il deflusso della piena in Adriatico, che avverrà entro la giornata odierna, gli stati di allerta dovrebbero definitivamente rientrare.

Luca Angelini

Powered by Siteground