18 January 2021

Focus TEMPORALI: dove arriveranno nelle prossime ore?

satUna vasto campo di bassa pressione posto tra l’Islanda e la penisola Scandinava sospinge aria polare marittima verso l’Europa centrale, la quale va a confluire all’altezza del 45° parallelo con una massa in risalita dalle latitudini subtropicali. Nasce così una perturbazione, il cui nastro nuvoloso posto in essere per separare le due masse d’aria sfila sulla verticale delle nostre regioni settentrionali (n. 1 immagine satellitare). Un secondo corpo nuvoloso, di tipo non frontale, tende a risalire dal nord Africa alla volta delle nostre Isole Maggiori (n.2 immagine satellitare), ma il mancato innesto con la nuvolosità del fronte genera conseguenze modeste.

Importante risulta invece l’interferenza con l’arco alpino, che genererà per le ore pomeridiane e serali di oggi, giovedì 30 luglio, una evidente confluenza nei bassi strati lungo l’asse padano, oltre ad un effetto di sbarramento a carico del versante adriatico dell’Appennino centro-settentrionale.

Per questi motivi fino alle h 24.00 di giovedì ci dobbiamo aspettare un progressivo addensamento della nuvolosità al nord, sulle Marche e sulla Sardegna.

temoraIn questo ambito andranno sviluppandosi anche manifestazioni temporalesche a carattere sparso che risulteranno più probabili verso sera su Prealpi, settori padani, crinale appenninico ligure, Emilia, Romagna e Marche. Qualche acquazzone potrebbe interessare in parallelo anche il versante centrale tirrenico e sud della Sardegna.

Si tratterà di fenomeni localizzati ma piuttosto intensi e accompagnati da colpi di vento e occasionali grandinate, cui seguirà anche un calo delle temperature che interesserà essenzialmente le regioni settentrionali. Migliora dalla notte su venerdì a partire da ovest.

Luca Angelini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.