7 August 2020

Forti TEMPORALI attesi tra la sera e notte su alcune zone del nord Italia

Lungo il limite di massa tra una circolazione ciclonica colma di aria fresca attiva sul nord Europa e una fascia anticiclonica estesa dalle latitudini subtropicali sino all’Europa mediterranea si snoda un esteso sistema frontale attualmente collocato in diagonale dalla Francia al Baltico. Guidato da veloci correnti sud-occidentali in quota, il ramo freddo di questa perturbazione si avvicinerà questa sera (mercoledì 1 luglio) all’arco delle Alpi determinando lo sviluppo di rovesci e temporali.

L’aria calda e umida che ristagna nei bassi strati infatti, verrà infatti indotta a sollevarsi bruscamente dai moti verticali impressi dalla circolazione in quota, attivando strutture convettive ad asse inclinato, accompagnare quindi da temporali di una certa intensità. Il target dei fenomeni, dopo una prima passata avutasi su alcuni settori già mercoledì mattina, è atteso per il tardo pomeriggio sui settori alpini e poi nella notte anche sulla pianura Padana.

Il sistema di controllo e previsione Estofex indica come area soggetta ai fenomeni più intensi l’arco delle Alpi occidentali (livello 2 su 3). Da non sottovalutare comunque anche la possibilità di fenomeni intensi (livello 1 su 3), caratterizzati da importanti accumuli di pioggia, rischio grandine e improvvisi colpi di vento anche sui restanti settori dell’arco alpino e i settori padani posti a nord del fiume Po.

Luca Angelini

Powered by Siteground