28 November 2020

Fresco imminente, ecco dove pioverà tra giovedì 31 agosto e venerdì 1 settembre

Un doveroso appunto che conferma e approfondisce in dettaglio la prima parte della prevista rinfrescata di fine mese. 

La perturbazione: la vediamo nella cartina in alto, che si prepara dalla Francia ad invadere le nostre regioni settentrionali. Lo farà nel corso di giovedì 31 agosto. L’impatto contro l’arco alpino determinerà una distorsione del corpo nuvoloso e del relativo sistema frontale, che ondulerà vistosamente sino a chiudere un minimo nei bassi strati sul mar Ligure nella notte su venerdì 1 settembre.

GIOVEDI 31: sono previsti quindi acquazzoni sulle regioni di nord-ovest, meno probabili lungo le coste liguri di Ponente. Possibili spunti temporaleschi, più probabili lungo le Alpi. Nel pomeriggio estensione dei fenomeni anche alla Lombardia e al Triveneto. Qualche focolaio temporalesco isolato non escluso sull’Appennino centrale e sui monti interni della Sardegna. Ventilazione ancora debole, temperature in lieve calo sotto precipitazioni, in lieve aumento in Sardegna.

 

VENERDI 01: parte l’invorticamento. Durante la notte nuova passata di acquazzoni sul nord-ovest, questa volta compresa anche la Liguria, forse anche sul nord della Sardegna, in prosecuzione e trasferimento in mattinata verso Lombardia, Emilia Romagna, Triveneto, Toscana, Umbria e Marche. Faccio notare la possibilità di qualche fenomeno intenso di origine marittima sulla Toscana.

Nel pomeriggio ulteriore probabilità di rovesci su Alpi, Prealpi, Venezie, Zone interne di Toscana, Umbria Marche, in estensione al Lazio, pur con fenomeni in progressivo indebolimento.

Libeccio in rinforzo su tutta la Penisola, Maestrale in Sardegna, relativi mari fino a molto mossi. Incipiente diminuzione delle temperature al nord, sulle regioni del medio versante tirrenico e sulla Sardegna.

Luca Angelini

Fresco imminente, ecco dove pioverà tra giovedì 31 agosto e venerdì 1 settembre