Gennaio e febbraio: -58% di piogge sull’Italia

Avvio d’anno decisamente asciutto per molte regioni italiane. Gennaio e febbraio hanno fatto registrare una evidente ammanco di precipitazioni sulla maggior parte delle regioni italiane, dove il deficit ammonta ad oltre il 58%: Gennaio il mese più secco, con un -65% di piogge rispetto alla media climatologica nazionale, febbraio -52%. La situazione peggiore, quasi drammatica, su Piemonte, Valle d’Aosta. Male anche su Ponente ligure, coste laziali e, soprattutto, nel sud-est della Sicilia, Ragusano e Siracusano. Un po’ meglio invece sulle Marche e sulla Puglia, con una situazione pressoché in pareggio. C’è infine da osservare che le aree adriatiche e il Meridione peninsulare si sono ampiamente ripresi il maltolto proprio nei primi giorni di marzo, grazie alle recenti abbondanti precipitazioni, anche nevose.

Fonte dati Rete Meteonetwork

Luca Angelini