24 October 2020

Ghiacci artici, qui ne manca un bel pezzo guardate

Ci eravamo lasciati circa tre settimane fa con una banchisa artica in leggero recupero nel periodo del suo minimo annuale di estensione. Ora purtroppo non possiamo che constatarne la ricaduta. Il grafico esposto sotto rende chiaro senza ombra di dubbio che l’attuale estensione del pack artico è la più bassa mai registrata nel mese di ottobre, con soli 5,3 milioni di chilometri quadrati contro una media di (1979-2000) di 8,1 milioni di chilometri.

Osservando la mappa elaborata con i dati satellitari si nota che tutto quel “buco” nel ghiaccio (tra le due linee color arancio che indicano fin dove dovrebbe arrivare il ghiaccio in questo periodo) si trova sul lato siberiano dell’oceano Artico, zona dove da tempo insistono forti anomalie positive delle temperature. Insomma alla bellezza di metà ottobre manca letteralmente un pezzo di calotta glaciale e l’attuale stato dell’innevamento sul plateau siberiano risulta a sua volta sotto media, confermando l’affermazione di questo nuovo hot spot (punto caldo) del riscaldamento globale.

Luca Angelini

Powered by Siteground