27 November 2020

Giovedì 24 gennaio: la giornata inizia con altra NEVE sull’Emilia Romagna

La prima pagina di questa giornata inizia ancora con l’analisi delle nevicate che nella prima parte della mattinata interesseranno ancora soprattutto l’Emilia Romagna. Zoomando il quadro regionale si evince che gli ultimi fiocchi cadranno fino in pianura essenzialmente sull’Emilia, interessando in modo particolare nelle primissime ore le province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, poi, miste a pioggia, anche Modena e Bologna. A seguire cessazione a partire da ovest.

Procedendo verso est neve la pioggia inizierà a prevalere sul tratto tra Imola e Cesena, ma anche il Ferrarese, mentre proseguendo verso il mare – Ravennate e Riminese – le nevicate si fermeranno a 200-300 metri circa. Sempre in mattinata, spostandoci in Piemonte, qualche fiocco residuo sarà possibile anche sul Cuneese, poi su tutto il nord si faranno strada schiarite.

Non dimentichiamo che il grosso del maltempo si porterà con il passare delle ore sul centro e al sud, dove saranno possibili anche temporali. Quindi sarà qui che per gran parte della giornata avremo la maggior probabilità di precipitazioni. In caso di eventuali rovesci convettivi la quota neve potrà scendere improvvisamente, ma localmente e temporaneamente a quote molto basse – molto sotto il livello medio – anche su queste regioni. In modo particolare non si esclude qualche episodio di neve tonda fino a 300-400 metri in Sardegna, sul Lazio e in Calabria, ovvero laddove saranno più probabili temporali.

Su tutte le altre regioni il limite delle nevicate rimane quello che abbiamo valutato nel nostro VIDEO (qui sotto), ovvero mediamente tra i 400-600 metri di Toscana, Umbria e Marche fino a 600-900 metri sul resto del centro, al sud e sulla Sardegna.

Luca Angelini