15 December 2018

Giovedì 6 nubi sparse e qualche pioggia, ecco dove

Un modesto asse di saccatura in quota sarà il motivo per il quale la giornata di giovedì 6 dicembre proporrà condizioni di tempo un po’ incerto, a partire dalle regioni centro-settentrionali. Avremo dunque passaggi nuvolosi irregolari che verranno modellati dalla catena delle Alpi, posta di traverso al flusso portante che porterà a “strappi” nel tessuto di nubi, specie sul versante sud-alpino.

Lungo i versanti esteri e a ridosso dei settori di confine avremo invece nuvolosità compatta e precipitazioni, nevose a partire da 1.800-2.000 metri sui settori occidentali e 1.600-1.700 su quelli orientali, precipitazioni che però nella prima parte della mattinata a tratti potranno anche sconfinare sui settori lombardi e del Triveneto. Tra l’Alto Adige e il Friuli Venezia Giulia non si esclude qualche spruzzata portata da nord fin verso i 1.600-1.700 metri.

Intanto la debole perturbazione associata a questo passaggio doppierà le Alpi orientali ripresentandosi sull’Adriatico e pertanto da metà giornata si avrà un trasferimento della nuvolosità verso l’Emilia Romagna e le regioni centrali. Qui potremo avere precipitazioni sparse, più frequenti e moderate sul Lazio, più deboli altrove, isolate in Sardegna. Nevicate in Appennino a partire da 1.700-1.800 metri.

In serata attenuazione dei fenomeni per parziale dissolvimento del corpo nuvoloso che non riuscirà a raggiungere il sud se non con qualche banco nuvoloso innocuo. La cartina allegata (clic per aprirla) ci fornisce il quadro completo delle aree soggette a possibili precipitazioni, la relativa probabilità percentuale e le quote neve.

Luca Angelini

Giovedì 6 nubi sparse e qualche pioggia, ecco dove