Giovedì il MALTEMPO guadagna diverse regioni d’Italia

Tutto confermato dunque, il maltempo, dopo aver fatto breccia soprattutto sulle regioni nord-occidentali, si prenderà ora tutta l’Italia inanellando una due giorni davvero pesante per gran parte delle nostre regioni. Di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e ovest Lombardia, settori sui quali pesano già le piogge fin ora cadute (che non sono poche), abbiamo già accennato in questo editoriale. Ora approfondiamo ulteriormente e ampliamo il quadro a tutta l’Italia.

Il vortice che muoverà le masse nuvolose in questione si va approfondendo sulla penisola Iberica e richiamerà a sè aria molto mite e umida tramite venti di Scirocco sui quadranti di levante, che comprendono proprio l’Italia. Vi faccio notare che le aree più attive di una depressione, quelle dove si producono le masse nuvolose più importanti, sono proprio quelle dove si hanno venti meridionali, che in questo caso investiranno appunto l’Italia. Da qui l’acqua a catinelle ma anche le temperature miti, nettamente superiori alla media del periodo.

Veniamo ora alle indicazioni previsionali per la giornata di GIOVEDI 24 NOVEMBRE:

Ulteriore intensificazione delle piogge sulle regioni di nord-ovest fin dalla nottata. Sempre nella notte peggiora anche in Sardegna, con tendenza a rovesci, che risulteranno più diffusi e abbondanti sui settori orientali, anche a sfondo temporalesco nel corso della mattinata e delle ore centrali del giorno.

Dal pomeriggio precipitazioni in estensione al resto del nord e al centro, con possibili temporali su Toscana e Liguria. Fenomeni ancora abbondanti su quest’ultima regione e in Piemonte, con possibili criticità. Limite delle nevicate elevato sulle Alpi, mediamente superiore a 2.000-2.300 metri. In serata passaggio a variabilità sulla Sardegna, peggiora su Umbria, Marche, Lazio con temporali sulle regioni tirreniche, ancora piogge estese su tutto il nord. Qualche acquazzone in arrivo anche su Sicilia e Campania.

Nella notte su venerdì peggiora su quasi tutto il sud con possibili temporali lungo lasse ionico tra Sicilia, Calabria e Salento (ne riparleremo).

Scirocco teso ovunque, con mari molto mossi, fino ad agitati i bacini di ponente. Temperature stazionarie su valori superiori alla media del periodo.

LA TENDENZA SUCCESSIVA: venerdì mattina piogge su tutta l’Italia ad eccezione della Sardegna, ma con tendenza a variabilità al centro, al sud e, prima di sera, anche su Liguria, Emilia Romagna e bassa Padana. Sabato condizioni di variabilità con ultime piogge locali e tendenza a schiarite. Domenica nuovo peggioramento al sud, più soleggiato sul resto del Paese. Sempre temperature miti per la stagione.

Luca Angelini

Giovedì il MALTEMPO guadagna diverse regioni d’Italia