24 October 2020

A grande richiesta: dove potrebbe nevicare in pianura domenica 28 dicembre?

28 dicCome ormai ben saprete, la linea editoriale di questo sito, mal si presta a sforare i limiti probabilistici che talune circostanze sinottiche impongono tuttavia, le richieste di voi lettori si levano alte, tanto da non poter passare inascoltate. Il nodo della questione è: riuscirà a nevicate fino in pianura nelle 48 ore concesse all’inverno italiano tra il 26 e il 28 dicembre?

Della linea prognostica riferita alla prima fase di questa passata è descritta in questo articolo, che abbiamo chiuso con la seguente proposizione:  sull’Islanda si prepara un secondo nucleo di aria artica marittima (prima figura). Ora, alla luce delle ultimissime proiezioni, questo nocciolo freddo ha buone probabilità di fare il suo ingresso sui nostri mari passando attraverso la porta francese del Rodano, quindi con destinazione mar Ligure.

Così facendo, nella giornata di domenica 28, andranno attivandosi in quota correnti miti e umide meridionali, che si troveranno a scorrere al di sopra della lama di aria fredda giunta a Santo Stefano e che giace inerte nei bassi strati. Beh, detta così sembrerebbe facile prevedere la neve sino in pianura su diverse zone del nostro settentrione e  a quote collinari anche sulla Toscana tuttavia, oltre ai pro, dobbiamo mettere a bilancio anche i contro.

Il nucleo freddo, tuffandosi sul Mediterraneo, potrebbe subire un approfondimento per motivi orografici e pertanto una contrazione del suo diametro. Il ventaglio nuvoloso potrebbe così ridurre l’apporto di precipitazioni nevose a Piemonte, entroterra ligure, Emilia, sud Lombardia e colline toscane. Oltretutto, una siffatta situazione, potrebbe richiamare rapidamente venti di Scirocco lungo l’Adriatico, con penetrazione lungo la val Padana e conseguente erosione precoce del cuscino freddo precostituito.

In altre parole, alla luce di quanto finora ipotizzato, possiamo dire che i settori dove avremo maggior probabilità di nevicate fino in pianura nella giornata di domenica 28 saranno: Torinese, Cuneese, Astigiano, Alessandrino, Pavese, entroterra ligure genovese e savonese (collina), Piacentino, Reggiano e Parmense.

Non ci rimane che attendere la corretta tempistica di riferimento, per fare di questa semplice anticipazione una analisi seria e ponderata, sulla quale fare affidamento per le aspettative di neve nelle nostre città.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.