20 January 2021

Guardate che GELO arriverà nei prossimi giorni sui Balcani!

Gelo in arrivo… Si certo, ormai lo sentiamo e lo leggiamo ogni tre per due, naturalmente con un utilizzo improprio del termine, sia dal punto di vista scientifico, sia dal punto di vista della lingua italiana. Senza addentrarci in noiose spiegazioni, vi faccio vedere subito con un esempio pratico in quali situazioni si può realmente parlare di gelo.

Prendiamo i “soliti” Paesi balcanici, l’area geograficamente racchiusa da un trapezio che include i Paesi dell’ex Jugoslavia a partire dall’altra sponda dell’Adriatico, fino al confine segnato, dalla parte opposta, dalla catena montuosa dei Carpazi. In condizioni climatiche “normali” non è questa la zona più fredda d’Europa, tuttavia questi Paesi a differenza nostra che geograficamente siamo semi circondati dal mare, hanno un clima di tipo continentale (fatta naturalmente eccezione per le coste adriatiche).

Per questi motivi ad esempio tra Milano e Bucarest (stessa latitudine, stessa quota, clima continentale) si parte già con uno scarto di circa 3°C, senza voler fare il confronto con Roma o Palermo. Tre catene montuose in meno hanno inoltre la loro influenza sull’annacquare anche le migliori colate di aria fredda, Alpi Dinariche, Alpi e Appennini e la distanza dall’origine (un migliaio di chilometri a monte tutti su continente, è anch’essa da non sottovalutare.

Ecco allora cosa accade quando l’aria gelida esce direttamente dal Polo e si porta su queste zone: in quota (5 mila metri) raggiungiamo i meno quaranta, nei bassi strati (1.500 metri)  i meno quindici. Ecco infatti i dati che emergono dal grafico allegato in figura (click per aprirlo), il quale si riferisce alla situazione termica prevista tra 1.300 e 1.500 metri di quota per la prima settimana di dicembre proprio sui Balcani.

La differenza tra chi, come noi, elemosina mezzo grado per avere un po’ di neve annacquata e chi come loro, si trova con dieci gradi sotto zero mettendo il naso fuori dalla finestra è evidente.

Luca Angelini

Guardate che GELO arriverà nei prossimi giorni sui Balcani!