I possibili acquazzoni di mercoledì 15 marzo al sud

Poca cosa, comunque sempre più del nulla completo atteso sul resto dell’Italia per il resto della settimana. E allora andiamo a vedere cosa potrebbe succedere mercoledì sulle nostre regioni meridionali partendo dallo spunto che abbiamo dato nel nostro ultimo VIDEO di aggiornamento. Se la situazione nei bassi strati vede una estesa area di alta pressione dominare in toto la scena, alle quote superiori il transito di un piccolo nucleo di aria fresca potrebbe mettere in crisi la stabilità atmosferica.

Le nostre regioni meridionali saranno solo luogo di transito di questo piccolo vortice, per gli addetti ai lavori “Upper Leve Low“, mentre le stazioni di partenza e di arrivo saranno rispettivamente l’area balcanica e il nord Africa.

La giornata di mercoledì 15 marzo potrebbe quindi presentare qualche risvolto instabile. soprattutto da metà giornata in avanti quando, anche per il contributo del riscaldamento solare diurno ormai ben avviato, potranno svilupparsi annuvolamenti cumuliformi, talora associati a qualche breve acquazzone isolato, più probabile nelle zone interne e ancor più a ridosso dei settori montuosi. Spruzzate di neve possibili a partire da 1.200 metri circa.

Le regioni a tiro di questa situazione saranno Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia, in pratica tutto il sud e, in più, forse marginalmente anche l’Abruzzo. Non aspettiamoci grandi fenomeni, ma solo una generale variabilità atmosferica nella quale il sole troverà posto senza difficoltà tra un addensamento e l’altro. Vento da nord moderato con locali rinforzi. Temperature prossime alla media del periodo.

Luca Angelini

I possibili acquazzoni di mercoledì 15 marzo al sud