21 August 2018

I possibili TEMPORALI di martedì 29 maggio

E siamo ancora qui a parlare di temporali, anche se, con l’avanzare della stagione, questa fenomenologia si presenta sempre più a livello settoriale.

La figura motrice di questa situazione di instabilità l’abbiamo vista, si trova tra Francia e Spagna, propone in direzione dell’Italia un corridoio di correnti meridionali. Queste ultime si presentano a curvatura anticiclonica al sud, mentre vanno a divergere in quota all’altezza del nord, dove pertanto maggiore è la probabilità di innesco temporalesco.

Martedì 29 maggio seguirà un po’ le orme della giornata che l’ha preceduto. Dopo i rovesci notturni al nord, la mattina vedrà le ultime piogge sull’area alpina e prealpina, cui seguirà passaggio a variabilità con schiarite e tempo asciutto.

Tra pomeriggio e sera rientreranno in gioco non solo le aree montuose del nord, ma anche quelle del centro (leggi fascia appenninica), dove si potranno avere brevi scrosci o colpi di tuono. Dalla sera questi fenomeni si spegneranno al centro, mentre andranno a concentrarsi in val Padana dove dovrebbero proseguire per parte della notte successiva, quella su mercoledì 30.

Luca Angelini

I possibili TEMPORALI di martedì 29 maggio