15 October 2019

I temporali delle prossime ore, come, dove e quando

L’aria fresca proveniente dal nord Europa è in procinto di fare il suo ingresso dalla porta di Trieste. Il flusso, seguendo le asperità dei territori attraversati, valli, montagne, si aprirà a ventaglio in corrispondenza dell’Adriatico settentrionale imboccando da una parte l’imbuto padano e puntando dall’altra le nostre regioni centrali.

Per questo motivo nella giornata di MERCOLEDI 18 settembre, come da previsione, potranno svilupparsi alcune manifestazioni temporalesche a partire dalle ore centrali della giornata.

I settori dove questi fenomeni saranno più probabili – e localmente anche intensi – saranno il basso Veneto e i settori orientali dell’Emilia Romagna. Su queste zone, oltre alla pioggia, saranno possibili locali grandinate e isolati episodi vorticosi, specie lungo le fasce costiere.

Tra il pomeriggio e soprattutto la serata i focolai temporaleschi andranno accendendosi anche sulle regioni centrali, in particolare nei settori interni di Toscana, Lazio, in Umbria, in Abruzzo e in Molise. Su queste aree, in considerazione dell’evoluzione piuttosto lenta dei sistemi temporaleschi, potranno verificarsi piogge a tratti continue e quindi con accumuli localmente anche importanti.

Su tutti gli altri settori del centro-nord i temporali risultano nel complesso meno probabili, ma le precipitazioni comunque possibili, soprattutto per motivi orografici (Lombardia, Piemonte, bassa Valle d’Aosta ed entroterra ligure)

Luca Angelini

Powered by Siteground