17 August 2019

I temporaloni di lunedì 12 agosto al nord

Con il cedimento dell’anticiclone nord-africano, le correnti atlantiche hanno il via libera a spazzare dalla calura le nostre regioni settentrionali. Lo faranno, come sempre, a suon di temporali.

Le correnti in quota disposte da sud-ovest, riflesso del transito del ramo ascendente della Corrente s Getto, e l’aria molto calda e umida che staziona nei bassi strati saranno elementi determinanti nello sviluppo di una fenomenologia a tratti anche intensa.

In particolare segnaliamo i settori alpini e prealpini di Lombardia e Piemonte per possibilità di piogge abbondanti, mentre le aree di pianura delle medesime regioni, specie a ridosso della fascia pedemontana, potranno assistere a event grandinigeni e anche a locali episodi vorticosi. Su questi settori il sistema di previsione Estofex ha assegnato un livello di pericolo 2 su un massimo di 3, mentre il Dipartimento della Protezione Civile ha assegnato un livello di allerta arancione sui seguenti settori: Valchiavenna, Laghi e Prealpi Varesine, Lario e Prealpi occidentali.

Fenomeni analoghi sono attesi anche sulle altre zone del nord Italia, anche se con cadenza più sparsa, intermittente e intensità complessivamente minore. Probabilmente ai margini la Romagna, dove piogge e temporali risultano al momento poco probabili.

Luca Angelini

Powered by Siteground