22 October 2018

Il CALDO non molla l’Italia, ancora temperature sopra la media quasi ovunque

Come abbiamo già anticipato nel nostro precedente approfondimento, nulla si muove di importante sul suolo italiano e neanche sul bacino del Mediterraneo. Le perturbazioni sfilano oltre le Alpi privandoci della possibilità di rimescolare questo caldo afoso e malsano.

A livello di temperature non si tratta di valori record, in stile estate del 2003 tanto per intenderci, ma è proprio la miscela fatta di temperature + elevato tasso di umidità relativa (tradotto indice di disiagio) a rendere questo periodo centrale dell’estate particolarmente fastidioso, un fastidio che sta mettendo a dura prova l’organismo di coloro che soffrono il caldo (e non sono pochi).

Solo in Sicilia si avranno temperature prossime alla media o leggermente inferiori, comunque in aumento con il passare dei giorni.

Diamo allora qualche segno distintivo di questo caldo nelle giornate che ci aspettano, in particolare quelle di mercoledì 8 e giovedì 9 agosto:

MERCOLEDI 8 temperature massime fino a 33-35°C su gran parte delle nostre regioni ad eccezione delle Isole Maggiori dove non si dovrebbero superare i 29-33°C. Temperature minime notturne quasi ovunque non inferiori a 20-23°C, fatta eccezione per alcune zone pianeggianti del Piemonte che verranno lambite da eventuali temporali.

GIOVEDI’ 9 temperature massime ancora fino a 34-35°C, con coinvolgimento anche della Sardegna. Ancora minime notturne elevate, non inferiori a 20-22°C.

TEMPERATURE A 1.500m: o meglio sulla superficie isobarica di 850hPa, che nella libera atmosfera saranno comprese tra 18 e 20°C (più elevate in prossimità dei monti per una maggiore incidenza del riscaldamento solare). Faranno eccezione i cieli della Sardegna dove la presenza di una coppa di aria più fresca limiterà i valori a 15-16°C (questo è il motivo dei temporali in atto sull’Isola.

ZERO TERMICO: sarà compreso per l’intero periodo tra 4.000 e 4.200 metri. Questo nella libera atmosfera, mentre in alta montagna questo livello oscillerà tra il giorno e la notte e potrebbe anche salire fin sopra i 4.500 metri durante il giorno sui nostri ghiacciai.

Luca Angelini

Il CALDO non molla l’Italia, ancora temperature sopra la media quasi ovunque