15 December 2018

Il Global Warming può aumentare le possibilità di avere forti ondate di GELO?

Si parla sempre più spesso di fenomeni estremi; alluvioni, venti tempestosi, forti sbalzi di temperatura. E’ ormai anche noto che in via statistica, sul lungo periodo, questi eventi parossistici sono in aumento, anche se in modo non lineare. Da qui il paradosso: può un aumento delle temperature globali portare a locali e temporanee fasi di freddo intenso?

Dunque oggi, ad una manciata di giorni dall’esordio dell’inverno meteorologico (inizia il primo dicembre), ci si chiede se questi eventi estremi comprendano anche la possibilità di assistere a severe ondate di gelo. D’altra parte gli eventi rientrerebbero nei “forti sbalzi di temperatura” e oltretutto, se andiamo indietro con la memoria, saltano subito alla mente alcuni episodi di freddo estremo occorsi in Italia nell’ultimo decennio, basti pensare al celebre febbraio 2012, alla fine del dicembre 2014 al sud, dove si ebbe una replica nel gennaio 2017.

Quindi come stanno le cose? In tempi di riscaldamento globale conclamato è possibile che si infili dentro qualche ondata di gelo estrema?

La risposta è affermativa, tuttavia la statistica climatologica pone gli opportuni distinguo. Il grafico apposto nella figura qui a fianco, elaborato su dati NOAA/NCEI, mette in evidenza che dal 2010 si è effettivamente registrato un lieve aumento dei fenomeni di gelo estremo nel mondo, tuttavia il trend a lungo termine, che parte dal 1950, risulta comunque in calo, con una riduzione in frequenza delle ondate di freddo.

All’atto pratico, quello che sarà lecito aspettarsi dai prossimi inverni sarà un andamento climatico con temperature spesso in linea o al di sopra della media, ma con l’improvvisa e inaspettata comparsa di isolate potenti ondate di gelo in stile “old style”. In altri termini: meno ondate di freddo, ma più intense.

Sarà il caso del prossimo inverno? Nessuno al momento lo più dire, ma il bello è anche questo.

Per ulteriori approfondimenti:

Studio sui fenomeni estremi

Foum Meteonetwork

Luca Angelini

Il Global Warming può aumentare le possibilità di avere forti ondate di GELO?