28 January 2021

Il TEMPO che farà nel lungo weekend di NATALE

nataleSITUAZIONE: una vasta onda depressionaria ricopre il comparto atlantico con asse proiettato dall’Islanda fin sulle Canarie, dove staccherà un minimo isolato. Il flusso in uscita dalla depressione va ad alimentare in quota un’estesa area di alta pressione che dal nord Africa si erge sin sulla Finlandia, interessando anche il Mediterraneo e l’Italia. Entro questo anticiclone si nota un minimo di relativa bassa pressione, presente solo in quota sulla verticale della Sardegna, che racchiude un circoscritto nocciolo di aria più fresca (-20°C a 5.740 metri (geopotenziali).

EVOLUZIONE FINO A NATALE: il minimo sulla Sardegna si porterà verso il centro peninsulare causando nel giorno della Vigilia sviluppo di modesta nuvolosità lungo le regioni tirreniche e, più estesa in Liguria e sulla val Padana. Precipitazioni nel vigiliacomplesso assenti o, molto deboli, tra est Liguria e alta Toscana. Altrove soleggiato con velature in arrivo su ovest Alpi. Ventilazione fresca settentrionale sulla Puglia e la Calabria ionica. La giornata di Natale risentirà invece dell’avvicinamento del secondo minimo staccatosi sulle Canarie, con nuvolosità in transito su tutto il centro-sud, ma senza piogge. Ancora nubi basse su Liguria e val Padana, soleggiato sulle Alpi. Temperature stazionarie su valori superiori alla media del periodo.

 

EVOLUZIONE PER SANTO STEFANO: la rotazione antioraria della depressione atlantica causerà l’approfondimento di un secondo asse di saccatura al largo sull’oceano, il che causerà una nuova risposta anticiclonica dal nord Africa verso il Mediterraneo e l’Italia. il centro-nord potrà dunque beneficiare di tempo soleggiato, ma con possibili natale1nebbie in pianura, mentre sud e Isole assisteranno al transito delle ultime bande nuvolose legate al minimo giunto il giorno di Natale, ma senza piogge e con tendenza invece a schiarite.

TENDENZA PER DOMENICA 27: la nuova onda anticiclonica in partenza dal nord Africa risulterà determinante per il tempo sul nostro Paese, dove splenderà il sole e le temperature saranno superiori alla norma. Da segnalare nebbie notturne in pianura, soprattutto sulla val Padana.

E DOPO? l’anticiclone  sarà così potente da spingersi sin sulla regione scandinava poi, per fine anno, potrebbe piegare verso est andando a porre il suo quartier generale sull’Europa dell’est, attivando qualche infiltrazione fresca in direzione delle nostre regioni meridionali. Ne riparleremo.

Luca Angelini

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.