Il tempo della settimana di FERRAGOSTO e la tendenza successiva

COMMENTO GENERALE: forse non è direttamente avvertibile, per lo meno alla gente comune, ma per chi si accosta quotidianamente agli argomenti meteo è ineluttabile che l’attuale stagione estiva ha un qualcosa di diverso rispetto alle precedenti, quelle targate anni ’90 e anni 2.000. Questa diversità, se così si può dire, deriva dall’evidente contrapposizione che si manifesta tra le correnti fresche che fanno capo alla circolazione circumpolare e quelle calde che cingono le latitudini subtropicali.

Dalle reanalisi emerge infatti che queste ultime, contrariamente a quanto eravamo ormai abituati a constatare nelle estati più recenti nella versione nord-africana, non si sono rese particolarmente ingerenti a tutto favore di un anticiclone delle Azzorre ricomparso dal nulla e da un vortice d’Islanda particolarmente profondo ed esteso in relazione al periodo. E’ proprio dal continuo alternarsi di queste due figure, unitamente ad un pizzico di Africa che di tanto in tanto infarcisce la scena pur senza appesantirla eccessivamente, che proseguiranno le vicende meteorologiche anche nella settimana di Ferragosto. Andiamo quindi a ricapitolare la possibile tendenza meteo.

streamlinse 16 agostoSINTESI A SCALA SINOTTICA: il quadro sinottico evidenzia un nastro di correnti che ondula intorno al cinquantesimo parallelo (a nord delle Alpi per intenderci) dove pertanto si attua la confluenza tra l’aria fresca legata alla circolazione polare e quella calda appartenente alle alte pressioni subtropicali e quindi dove si snodano le perturbazioni atlantiche. L’Italia verrà protetta dall’anticiclone almeno sino a Ferragosto, mentre nei giorni successivi, si nota in Atlantico una biforcazione del flusso portante, con il ramo principale che spingerà l’alta pressione a proiettarsi fin sul mar di Norvegia e quello secondario ad alimentare un modesto centro di bassa pressione nei pressi della penisola Iberica. In questo modo sulle nostre regioni settentrionali potranno innescarsi condizioni di moderata instabilità causate dalla confluenza tra l’aria umida atlantica legata a questa bassa pressione e l’aria più fresca in discesa lungo il bordo orientale dell’anticiclone norvegese.

LA TENDENZA PREVISIONALE: si parte con il tempo in prevalenza soleggiato che ci accompagnerà sino a Ferragosto, pur con qualche annuvolamento pomeridiano e serale a cavallo dell’arco alpino e prealpino, ma senza fenomeni di particolare rilievo. L’instabilità atmosferica andrà invece amplificandosi proprio a partire da queste zone da martedì 16 e almeno sino a tutta la prossima settimana, con possibile coinvolgimento “a campione” di parte delle regioni settentrionali dove potremo avere tempo più variabile con qualche acquazzone improvviso non escluso. Altrove continueranno a dominare invece sole e caldo moderato. Approfondiremo comunque strada facendo.

Intanto a tutti voi buon Ferragosto da Meteobook

Luca Angelini

Il tempo della settimana di FERRAGOSTO e la tendenza successiva

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.