19 September 2017

Il tempo di settembre ci può dire che autunno sarà?

Proiezioni stagionali che delizia: c’è chi dice bianco, chi dice nero, si sente tutto e il contrario di tutto. Un vero e proprio campo minato, materia sulla quale si costruirà forse la meteorologia del futuro. Per oggi basti sapere che l’analisi comparata delle varie fette climatiche inerenti il presente atmosferico del nostro pianeta – le cosiddette teleconnessioni – ci viene incontro, costituendo l’unico vero indispensabile strumento per non brancolare nel buio.

Per dirla con altre parole, possiamo affermare che conoscere il tempo che fa attorno al mondo nel mese di settembre ci può suggerire che autunno potrà essere a grande scala. Senza entrare nel merito di particolari tecnici tediosi, possiamo anticiparvi che il prossimo trimestre autunnale pare incline ad imbastire una linea complessivamente consona al periodo e, dopo un’estate caliente come quella che sta chiudendo attualmente i battenti, non è poco

Il tira e molla tra la banda anticiclonica subtropicale che man mano arretra e le evoluzioni della Corrente a Getto polare che invece guadagna terreno verso le medie latitudini, crea notevoli sollecitazioni al campo barico tra nord e sud del nostro continente. Quanto detto risulta già sufficiente a creare i presupposti per un inizio di autunno piuttosto fresco e vivace.

Questo per dar tempo alle esuberanze anticicloniche nord-africane di riporre le armi e lasciar spazio alle tipiche dinamiche autunnali. Ma del resto tutti gli anni è, o dovrebbe essere, così. Attenzione però: non dimentichiamo che viviamo gli anni 2000. Questo per sottolineare che le piogge arriveranno ma con il maltempo che si farà forte dei classici vortici mediterranei, più che di semplici perturbazioni da una botta e via.

Piogge si dunque, ma non continue, probabilmente forti ma a singhiozzo e alternate a periodi più caldi e asciutti, l’altra faccia della medaglia meridiana. Anche questo è ormai il trend assodato degli autunni 2.0. Numericamente pare in definitiva che ci potremo aspettare un autunno finalmente vicino alle medie climatiche degli ultimi anni, il che è tutto un bene visto il pregresso stato di caldo e siccità che ha caratterizzato le stagioni che ultimamente ci è toccato di sopportare.

Luca Angelini