18 October 2021

.

In arrivo la notte più FREDDA, poi temperature in rapido rialzo

“Le discese ardite e le risalite…” Una delle celebri frasi nate dalla premiata ditta Mogol-Battisti, ci introduce all’argomento relativo alle temperature di questi giorni. Veniamo da un lungo periodo caratterizzato da correnti di Scirocco, le quali hanno provveduto a mantenere elevato il profilo termico su tutta l’Italia e a tutte le quote. Se non che, per una manovra fortuita di una saccatura nata entro il Circolo Polare, ma che ha pensato bene di sfuggire via verso i Balcani, abbiamo potuto beneficiare di un salubre seppur fugace ricambio d’aria, aria finalmente non più umida e tiepida, ma fredda e secca.

Bene, nelle prossime ore, stiamo parlando della notte e delle prime ore di mercoledì 30 novembre, il freddo giunto sull’Italia con i forti venti di Bora e Grecale, darà i suoi frutti: l’aria molto densa, che nel frattempo si sarà depositata nei bassi strati per il calo della ventilazione, porterà le temperature a scendere ulteriormente, raggiungendo così il picco di freddo di questa due giorni mordi e fuggi.

I valori delle temperature minime saranno quasi ovunque al di sotto della media dell’ultima decade di novembre e sulle nostre regioni settentrionali, fatte accezione per le coste liguri, potranno anche scendere in modo esteso al di sotto degli zero gradi, con possibilità di gelate. Valori al di sotto dello zero sono attesi anche nelle zone interne del centro, anche nei fondovalle, pur se lontani dal mare, e in modo particolare se rivolti verso l’Adriatico.

L’aria fredda si depositerà poi anche al sud e sulle Isole Maggiori: sul settore peninsulare si potranno avere valori al di sotto dello zero nelle zone interne e appenniniche, così come anche nelle zone montuose delle Isole, seppur oltre i ((((500 metri)))).

Secondo la modellistica numerica la prossima notte potremo registrare i seguenti valori minimi (valore a sinistra), cui seguiranno nella giornata quelli massimi (a destra):

  • Aosta -3°C +4°C
  • Torino -2°C +6°C
  • Milano -1°C +7°C
  • Genova +4°C +10°C
  • Venezia -1°C +7°C
  • Trieste 0°C +8°C
  • Trento -3°C +8°C
  • Bologna -2°C +6°C
  • Firenze -2°C +8°C
  • Ancona +3°C +8°C
  • Perugia -2°C +6°C
  • Roma +1 +10°C
  • L’Aquila -3°C +6°C
  • Campobasso -3°C +5°C
  • Potenza -3°C + 4°C
  • Napoli +3°C +10°C
  • Bari +4°C +10°C
  • Catanzaro +1°C +10°C
  • Palermo +9°C +13°C
  • Cagliari +6°C +14°C

Nel corso della giornata di mercoledì, e poi ancora in quella di giovedì 1 dicembre, il progressivo rimescolamento della massa d’aria produrrà un rapido addolcimento delle temperature a partire dai colli e dai monti, mentre in val Padana e nelle valli interne del resto d’Italia si potrà ancora scendere nelle ore notturne, seppur in un contesto certamente più morbido e proiettato verso valori comunque in rialzo.

Luca Angelini

In arrivo la notte più FREDDA, poi temperature in rapido rialzo