24 October 2020

Inizio settimana con un po' di NEVE in Appennino al sud

rovesci2febLa scia di coda di un ben consolidato centro di bassa pressione tende a concentrare un corpo nuvoloso ben organizzato sul nostro meridione. Le masse d’aria coinvolte, da una parte quella tiepida mediterranea e dall’altra quella polare marittima sopraggiunta dal nord Atlantico vengono attivate da una discontinuità della tropopausa, snodandosi con un tessuto nuvoloso principalmente caratterizzato da attività convettiva.

In altre parole il nostro meridione e la Sardegna inizieranno la settimana con una giornata all’insegna del tempo instabile, a tratti anche perturbato, con i fenomeni che tenderanno con il passare delle ore, a concentrarsi sempre più a ridosso delle regioni estreme, in particolare sulla Calabria.

Non si tratterà solo di piogge, stante il subentro di aria più fredda a partire dalle quote superiori, ma anche di nevicate, naturalmente in montagna. Il limite medio delle nevicate si attesterà intorno a 600-800 metri. Come detto i fenomeni più consistenti si avranno in Calabria, sui cui settori montuosi sono previsti accumularsi anche fino a 30-40 centimetri di neve fresca.

Da segnalare la possibilità di qualche rovescio potrà manifestarsi anche in prossimità delle coste tirreniche centrali fino alla Toscana, con qualche episodio di neve tonda non escluso nel caso dei fenomeni più decisi.

Il vento forte da Ponente e i mari in cattive condizioni completano il quadro meteorologico, con l’accortezza di osservare che, quando la ventilazione ruoterà a Maestrale, la perturbazione sarà alle battute finali e preluderà ad un generale miglioramento.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.