21 February 2018

INQUINAMENTO, ecco perchè è un problema soprattutto in inverno

L’argomento torna immediatamente alla ribalta non appena veniamo interessati da una figura di alta pressione e il vento si ferma: perchè il problema dell’inquinamento è più grave durante i mesi invernali? Il motivo fondamentalmente è molto semplice: la pressione (la forza peso) esercitata dalle correnti discendenti interne all’anticiclone, crea nei bassi strati un accumulo di aria. Quest’aria durante l’inverno, si raffredda rapidamente a contatto con il suolo e pertanto rimane intrappolata negli strati inferiori dell’atmosfera, entro uno zoccolo noto come strato limite planetario, spesso qualche centinaio di metri.

Ebbene, proprio in quel volume d’aria, assai ridotto rispetto alla stagione estiva, dove viene dilatato dal riscaldamento solare, si accumulano tutte le sostanze inquinanti emesse dalle attività antropiche. La mancata diluizione degli inquinanti, a causa del mancato rimescolamento, per una sorta i effetto “tappo”, crea nei bassi strati una miscela di gas estremamente dannosa per la nostra salute.

Ma, così come gli inquinanti, anche l’umidità non di si distribuisce verso l’alto ed ecco che spesso, a situazioni di elevato inquinamento, si sommano anche situazioni nebbiose. Da qui la terribile miscela di inquinanti e nebbia noto come smog (dall’inglese “smoke= fumo+fog= nebbia”).

Nei periodi di alta pressione c’è una ulteriore causa di accumulo degli inquinanti: la mancata deposizione al suolo delle particelle da parte delle precipitazioni, pioggia o neve. Le precipitazioni infatti dilavano l’aria portando con sè a terra le particelle di alcuni inquinanti, permettendo così l’abbattimento della loro concentrazione in sospensione nell’aria.

Durante l’estate invece i veleni vengono diluiti in uno spessore d’aria molto maggiore, mediamente fino a 2.000-3.000 metri. Questo perchè il riscaldamento solare produce lo smantellamento delle inversioni termiche e il rimescolamento dell’aria. Il segnale di questo rimescolamento è lo sviluppo delle termiche, le stesse che, in condizioni di sufficiente umidità, vanno a rallegrare il cielo con le simpatiche nuvolette che conosciamo come cumuli di bel tempo.

Luca Angelini

INQUINAMENTO, ecco perchè è un problema soprattutto in inverno

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*